Arredo Bagno: 5 tendenze da seguire

Un bagno su misura. In senso letterale, capace cioè di soddisfare tutte le esigenze funzionali, indipendentemente dallo spazio a disposizione e, in senso lato, che riveli personalità e gusto del proprietario ed esalti in pieno lo stile d'arredo prescelto per la casa.

Nell'arredo bagno moderno si è affermato un trend ben preciso: nulla è più lasciato al caso, tutto è studiato nei minimi dettagli. Funzionalità ed eleganza vanno di pari passo. È la stanza del benessere, del tempo recuperato dopo una giornata stressante di lavoro e del design più accurato, visto che proprio negli accessori bagno le possibilità di arredo sono da qualche anno in continua evoluzione in termini di stile, materiali, forme e colori. Con alcune tendenze che vale la pena approfondire.

 

1. Mobili bagno: sì alle soluzioni integrate

Per i mobili bagno le soluzioni integrate sono in cima alla lista dei desiderata. Ogni elemento appartiene alla medesima collezione, pertanto moduli differenti si integrano alla perfezione in un gioco di incastri di sicuro impatto.

Altra caratteristica vincente risiede nei pensili: i mobili del bagno devono essere sospesi. Si tratta un trend consolidato, che asseconda la vocazione al design dell'arredo bagno, permette il massimo livello di personalizzazione e agevola l'ottimizzazione dello spazio. Quanto ai colori, si punta sempre più spesso sulle tonalità opache (beige o nero).

 

2. Materiali: il fascino intramontabile del marmo e del legno

Marmo: nella hit parade dei materiali scelti per l'arredo bagno resiste in vetta da ormai un paio d'anni. Naturale, o più spesso, come texture del gres porcellanato. Lucido o opaco, a seconda delle esigenze, e in continuità con lo stile dell'abitazione. I mobili bagno in marmo spopolano: soprattutto, ma non solo, nella scelta dei lavabi.

Il legno è una valida alternativa se si privilegia uno stile naturale. Utilizzato principalmente nelle sue versioni più grezze, garantisce fascino e affidabilità.

 

3. Box doccia: il modello walk-in

Ampiezza, stile, comodità: ecco le qualità di un box doccia moderno. I modelli walk-in, le sposano in pieno. Si tratta di box doccia a cabina aperta, senza quindi ante da aprire o far scorrere. In versione extra large, dal design ricercato e ...niente paura: è un box doccia progettato in modo da evitare la fuoriuscita d'acqua.

 

4. La scelta del rubinetto: puntate sull’ecosostenibilità

Parola d'ordine: ecosostenibilità. O se preferite, risparmio idrico. Nelle proposte per il rubinetto del bagno, le aziende sul mercato puntano quasi esclusivamente su modelli “verdi”, a portata d'acqua ridotta e che limitino allo stretto necessario l'accensione della caldaia.

La scelta del modello di rubinetto dipende da vari fattori: praticità ed estetica non sono in conflitto, anzi. Uno stile retrò ad esempio può dare un tocco di eccentricità al vostro arredo bagno.

 

5. Tutto il fascino della carta da parati

Ebbene sì, la carta da parati in bagno non è più un tabù. Ovviamente deve possedere requisiti specifici per ovviare al maggiore tasso di umidità, ed essere resistente all'acqua. Ma, una volta considerate le esigenze di natura tecnica, vi si spalancherà un mondo di opzioni estetiche in grado di riprodurre una larga scala di stili e atmosfere. Niente come la carta da parati a motivi, strategicamente posizionata, può dotare di personalità e colore il vostro arredo bagno. In ascesa nei gusti dei consumatori anche la variante in vinile.